13/01/13

12/01/13 Milano Moda Uomo.

Bungiorno Readers!
Ieri è iniziato l'evento annuale "Milano Moda Uomo", l'evento durante il quale si contano più di 100 appuntamenti con i migliori stilisti al mondo.
Quest'anno si svolgerà dal 12 al 15 febbraio e in questi giorni vi terrò informati sulle nuove collezioni A/I che le varie case proporranno..

Iniziamo con le sfilate principali di ieri: Corneliani, Ermenegildo Zegna, Costume National Homme, Dolce & Gabbana, Frankie Morello, Burberry Prorsum, Les Hommes e Versace.

He deciso di dividerle in 2 categorie: IN e OUT.

 Hello readers! Yesterday started the event "Milano Moda Uomo", the event in which there are more than 100 appointments with the best designers. In these days I'll write about the A/W collection that the fashion house will propose...
The main yesterday's fashion show are: Corneliani, Ermenegildo Zegna, Costume National Homme, Dolce & Gabbana, Frankie Morello, Burberry Prorsum, Les Hommes and Versace. 
I divided them in two categories: IN and OUT. 


Cominciamo con gli OUT.

Ermenegildo Zegna. A dire il vero la collezione non è brutta, anzi è molto elegante e raffinata, ma suvvia, osa un po'...La classicità va bene, ma non esageriamo!





Dolce&Gabbana. Le giacche ricamete non mi sono piaciute per niente, e neanche le maglie con Maria. A mio parere, scelte sbagliate! La cosa che mi è piaciuta, invece, è stata la scelta dei modelli: persone normali scelte tra le strade del sud Italia.

 


Les Hommes. Questo grande marchio supera tutti. La collezione presenta tre colori: Grigio, Viola e Nero. Sembra di vedere dei vampiri nella passerella. Una tristezza unica.


 






















Versace.
 Mi dispiace Donatella, ma non ci siamo. Le fantasie dei tuoi vestito sono ogni anno le stesse
Versace è un marchio che amo molto, ma penso mi abbia stufato dopo questa collezione.

 









Costume National Homme Guardate le foto e giudicate da soli. Questo non è proprio il mio stile. 




 
























Finalmente passiamo alla sezione IN

Frankie Morello è senza dubbio la collezione che più mi ha affascinato. Con le sue forme innovative e queste stampe mi ha veramente colpito. Confrontando questa sfilata con le altre ho potuto dire:"Finalmente qualcosa di diverso!".

 


Burberry ha segnato l'eleganza. La proposta di quest'anno sono le scarpe un po' troppo eccentriche per i miei gusti; preferivo la linea dell'anno scorso più easy in coccodrillo e sughero.































Corneliani mi ha colpito per la maglieria proposta e per l'eleganza degli abiti. Anche questa è stata una delle mie sfilate preferite della giornata!
































_TheBlackSheep_

14 commenti:

  1. Adoro Burberry e concordo sul fatto che Versace stia proponendo un po troppo le stesse cose per quanto riguarda l'uomo!
    Nonostante non sia il tuo stile, mi piace un sacco personalmente Costume National!!! =)

    Federico C.

    RispondiElimina
  2. Io invece la penso diversamente su Versace. Donatella ha sicuramente più dimestichezza nella collezione womenswear, e sa rievocare lo stile di Gianni, avendo lavorato anche a versus, tuttavia rinnovandolo. Nella linea maschile Donatella non è mai riuscita ad imprimere una sua idea creativa. Fa eccezione secondo me questa collezione, che riprende le stampe ottiche, barocche e i materiali cari a Gianni , che proponeva egli stesso in ogni sua collezione.
    Per quanto riguarda dolce e gabbana trovo un po' riduttivo quello che hai scritto . La loro svolta di immagine (da Tamarri tutti oliati a uomo mediterraneo tipicamente italiano mi piace). Ps attento agli errori di scrittura

    RispondiElimina
  3. Io invece la penso diversamente su Versace. Donatella ha sicuramente più dimestichezza nella collezione womenswear, e sa rievocare lo stile di Gianni, avendo lavorato anche a versus, tuttavia rinnovandolo. Nella linea maschile Donatella non è mai riuscita ad imprimere una sua idea creativa. Fa eccezione secondo me questa collezione, che riprende le stampe ottiche, barocche e i materiali cari a Gianni , che proponeva egli stesso in ogni sua collezione.
    Per quanto riguarda dolce e gabbana trovo un po' riduttivo quello che hai scritto . La loro svolta di immagine (da Tamarri tutti oliati a uomo mediterraneo tipicamente italiano mi piace). Ps attento agli errori di scrittura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente da Dolce e Gabbana mi immaginavo qualcosa di più..ok, non ho mai visto giacche come quelle, ma non mi hanno colpito particolarmente...per quanto riguarda Versace sono d''accordo con le tue affermazioni, di certo non è facile per Donatella portare avanti Versace come lo faceva Gianni, ma sono convinto che ripetendo e tornando sempre sulle solite forme, fantasie ecc, la gente si stufi..Penso piuttosto che una grande casa di moda debba variare nel tempo e innovarsi sia nelle forme, nelle stampe ecc..questi cambiamenti sono miseri in Versace.

      Elimina
  4. Versace avrà anche stancato con le solite stampe...ma.. alla faccia dei modelli!! eehe
    comunque apparte gli scherzi le mie preferit sono sicuramente Frankie Morello, Burberry e Corneliani, e ti dirà la verità, anche Zegna pur essendo una collezione molto classica mi piace molto semplice ma ricercata!

    http://wishuponastarblog.wordpress.com/2013/01/13/sale-sale-sale-new-in-part-1/

    RispondiElimina
  5. Mi piace molto lo stile di Corneliani!io ti seguo mi farebbe piacere se ci seguissimo a vicenda :) baci http://www.beautyandnail.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. seeing this runway items is making me crazy..

    RispondiElimina
  7. Io ho visto alcune di queste collezioni dal vivo e devo dire che mi sono piaciute da matti!!! passa da me, anch'io ho un post riguardante la MMFW!

    http://lefamilledelamode.blogspot.it/2013/01/milan-mans-fashion-week-day-1-outfit.html

    RispondiElimina
  8. Great post! :)))
    xx

    Johanna, Sweden
    ART FASHION

    RispondiElimina
  9. Bel post!
    Buona domenica!

    Elle

    http://redischic.blogspot.it/

    RispondiElimina