03/08/14

Denis goes to Malaysia.

The alarm woke me up at 6 am: my flight Sydney-Kuala Lumpur was waiting for me. After 8 hours I arrived in Malaysia, ready to see the famous tigers of Malaysia.

30/06/14

Denis the farmer.



IT: Quando ho deciso di partire per l’Australia ero convinto che questa esperienza sarebbe durata solo un anno; poi però mi sono reso conto che un anno tra i canguri non era abbastanza, quindi ho deciso di andare a lavorare in una fattoria per 3 mesi (modo più semplice per poter rimanere altri 12 mesi in AUS).
Quando i miei amici hanno scoperto le mie intenzioni hanno tutti avuto la stessa reazione: “Tu in una fattoria? Sono sicuro che la prossima settimana tornerai a Sydney”; “Denis sei matto, non ce la farai mai, gli animali puzzano, non puoi stare li”; “Ci sono i serpenti e i ragni velenosi, morirai”; “Conoscendoti non durerai neanche un giorno”. L’opinione peggiore a riguardo, però, l’avevo io: pensare di andare a vivere “in whoop whoop” con solo pochi abitanti per paese (più che paesi li definirei villaggi) mi uccideva.
Tre mesi fa, quindi, sono arrivato in questa “metropoli” di 400 persone chiamata Eugowra: la prima cosa che ho notato è stata che c’erano più pecore che persone…e non sto scherzando. Campi, campi, pecore, campi, vitelli, ogni tanto una casa e poi ancora campi. Il mio primo pensiero? SHIT I’M GOING TO DIE.
Il mio primo giorno avevo bisogno di andare a fare la spesa e ho scoperto che il supermercato più vicino era a 40 km da casa. Ho subito capito che fare shopping tutti i weekend come ero abituato a Sydney sarebbe stato solo un bel ricordo;  la sera sono andato a letto, dando la buonanotte a 11 gatti, 3 cani, 300 mucche, migliaia di pecore, 2 capre, 2 lama e la mia nuova famiglia, gli Herbert.
La mattina successiva ho scoperto che da li in avanti la sveglia sarebbe stata alle 8 di mattina tutti i giorni. NOOO! #ANGOSCIA. Con il passare dei giorni mi sono messo l’animo in pace, aiutandomi anche con dosi quotidiane di caffeina per far passare la mia voglia di dormire. Nei primi giorni ho imparato a guidare la macchina o, meglio, a guidare la macchina con la guida a destra (ora mi ritengo abbastanza bravo, anche se Cindy, la madre, ha sempre paura quando guido e preferisce parlare al telefono per non pensare al fatto che io stia guidando;  ma David, il padre, mi dice “ya’re goin good”) , a guidare i trattori,  i furgoni, a lavorare i campi ecc..
Dopo il primo mese ho avuto “l’onore” di conoscere uno degli animali domestici degli Herbert: Stan il toro. Al contrario degli altri tori, Stan  è molto amichevole..TROPPO AMICHEVOLE. Il suo passatempo preferito è leccarmi la faccia, i vestiti e i capelli; vi assicuro che la sensazione di una spugna piena di saliva non  è troppo piacevole J
Il tempo continuava a passare velocemente e ogni giorno facevo qualcosa di sbagliato, come ad esempio lasciare il cancello del recinto aperto e far scappare 100 mucche o guidare il trattore e non fermarsi davanti ai cancelli chiusi. Per rendere l’idea posso dirvi che quando la sera finivo di lavorare, la famiglia mi chiedeva: “Cosa hai rotto oggi? Che hai combinato?”. Avevo paura mi licenziassero ahah
Stavo veramente apprezzando la farm, mi piaceva vivere con la famiglia, e soprattutto aver la possibilità di vedere i canguri tutti i giorni. Solitamente li vedevo morti in fianco la strada, ma questo non è un dettaglio rilevante. Ogni volta che vedevo un canguro o un wallaby urlavo di gioia e il figlio degli Herbert, Martin, mi chiedeva: “What’s wrong in you?” e cominciava a ridere lol.
Ogni sabato pomeriggio si andava a vedere le partite di Rugby di Martin. Durante una di queste (me lo ricorderò per tutta la vita), un giocatore ha deciso ti calciare la palla esattamente nella direzione della mia faccia; spaventato ho deciso di indietreggiare fino a quando le mie gambe hanno incontrato un pannello di uno degli sponsor lungo 3 metri. E’ difficile ricordare se sia stato io a cadere per primo o il pannello, certo è che quando mi sono rialzato tutto lo stadio stava ridendo. Giocatori, arbitro, guardalinee, spettatori…TUTTI. E’ stato un miracolo che il telecronista non abbia fatto un commento a riguardo perché tropo impegnato a ridere. Non c’è da sorprendersi; per Denis Arman queste figuracce sono più che normali normali.
Senza che me ne sia reso conto, i famosi 88 giorni di lavoro nella farm sono passati e anche io posso dire di avercela fatta. Non è stata affatto un’esperienza tragica come mi aspettavo, ma al contrario ho avuto la possibilità di imparare tante cose nuove, di maturare e di conoscere delle persone  che ora nella mia vita sono speciali.

Che resta da dire? Ora che mi sono guadagnato altri 12 mesi in Australia, voglio viverli al meglio, viaggiando e stando con i miei amici, senza pensare che arriverà il giorno in cui dovrò salutare tutti e partire per un volo di 32 ore per l’Italia.

23/06/14

Milano Moda Uomo P/E 2015


ITA: Dopo due mesi, finalmente, torno a fare la cosa che più amo al mondo: scrivere sul mio blog.
Non potevo non postare alcune foto dell'edizione di Milano Moda Uomo in cui i migliori stilisti stanno presentando le loro collezioni P/E 2015.
Vi voglio inoltre ringraziare per le 75 mila visite ragiunte sul blog :)
Con questo post voglio dirvi anche che a giugno 2015 tornerò definitivamente (forse) in Italia.
Ho deciso di tornare a giugno per poter partecipare a Pitti e ovviamente alla Milan Fashion Week e poter condividere con i miei lettori le mie esperienze.
Guardando le foto di questa fw ho visto molte idee innovative. Ho amato la prima collezione di Christian Pellizzari (un grande esordio), le fantasie di Massimo Giorgetti per MSGM e Antonio Marras, le forme dei capi di Andrea Pompilio e le proposte di Bottega Veneta.



Andrea Pompilio

21/04/14

www.denisarman.com CHIUDE.


IT: Molti di voi già sapranno che sto chiudendo il mio blog.

Mi viene da piangere a pensare che sto "buttando via" due anni della mia vita in cui ho messo il mio blog davanti a tutto. Se gli amici mi chiedevano di uscire e avevo ispirazione per qualche post preferivo stare a casa e scrivere, creare; ho sempre dato il meglio di me ed i risultati si sono visti.

Appena avete saputo della chiusura mi avete scritto in tantissimi chiedendomi le ragioni della mia decisione e mi avete incoraggiato a portare avanti ciò in cui credo. Purtroppo questo non è possibile dato che nella mia nuova casa australiana non avrò la conessione ad internet e tanto meno rete sul cellulare. In ogni caso vi ringrazio molto.
Fortunatamente dovrò vivere in questo posto solo per tre mesi, quindi vi prometto che ad agosto tornerò con nuove idee, nuovi progetti...con la speranza che continuerete ancora a seguirmi.
Siete stati più di 70 000 singoli visitatori e mai avrei pensato ad un risultato così.

Grazie per i complimenti che mi avete fatto, per le critiche costruttive, grazie a chi mi ha seguito costantemente e sostenuto e grazie anche a coloro che mi hanno preso in giro per questo mio progetto: è anche grazie a voi che ho trovato la forza di impegnarmi ancora di più e far diventare realtà alcuni dei miei sogni.

Ragazzi, ci vediamo presto <3

09/04/14

Denis goes to Bali #2


During my 5th day in Bali I didn't do too much.

In the morning I had a boat ride hoping to see dolphins; usually people see 300 dolphins..I saw only 10.
In the afternoon I moved from the Mulia Resort to a private villa in Seminyak.
After I swam in my pool I thought that my experience with dolphins couldn't finish in that way, so I decided to do another thing: swim with the dolphins. :)

Yesterday morning I went in the middle of the Ocean, where there were a lot of pools with dolphins. My dolphin's name is Ricky, AMAZING! I have never had suh an incredible experience.
Ricky continued to kiss me, to swim around me and to jump outside the water. <3
During the afternoon I went surfing in Kuta Beach and the evening I came back home for a swim in my pool with a beer until 1 am.
Yesterday I slept until 2 pm and after I went to Potato Head, a wonderful restourant with a big swimming pool in front of the beach.

Today I forgot that I had a massage at 10 am so my masseut woke me up -.-
For luch I had calamari in Seminyak Square and after other surf I went to Kudeta for dinner and to see the amazing sunset.